Nel 1997 l’allora Segretario-Tesoriere della Società Italiana di Storia della Medicina (SISM), il compianto prof. Francesco Aulizio (1930-2012), scrisse a tutti gli Ordini dei Medici d’Italia un’accorata lettera nella quale li invitava a organizzare nell’anno successivo almeno un evento per suscitare negli iscritti l’interesse per gli studi storico-medici.

Solo tre Ordini, fra cui quello di Rimini, risposero all’appello del professore: a Verucchio, il 13 dicembre 1998, fu infatti organizzato un incontro culturale-conviviale dedicato alla figura di Adalberto Pazzini (1898-1975) nel centenario della nascita.

È iniziata così la lunga e proficua collaborazione dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Rimini (OMCeO Rimini) con la SISM, che ha avuto punte di eccellenza nell’organizzazione del XL Congresso Nazionale della SISM (Rimini – San Leo – Verucchio, 1-3 ottobre 1999), dell’Assemblea Ordinaria della SISM (Rimini, 30 giugno 2007, dedicata a La domus riminese “del chirurgo”: alla scoperta della medicina in Roma antica) e di numerose altre iniziative (mostre, convegni, pubblicazioni) che si sono succedute negli anni.

Lo stesso Ordine riminese nel 2014, per celebrare i primi vent’anni della sua esistenza, ha organizzato un’importante mostra documentaria presso il Museo della Città di Rimini dal titolo 20 anni dell’Ordine / 20 secoli di sanità a Rimini. Il successo di critica e di pubblico ottenuto dalla mostra e il sempre maggiore interesse dei medici riminesi verso la storia della medicina ha spinto il presidente dell’OMCeO Rimini dott. Maurizio Grossi a proporre la costituzione di una Scuola di Storia della medicina.

Sulla scorta del successo ottenuto negli ultimi anni dalla Scuola di Etica medica, fondata dall’OMCeO Rimini nel 2011 per favorire un corpus di studi etici che allora non trovava riscontro nelle istituzioni, la nuova Scuola di Storia della medicina si propone – come già auspicato dal prof. Aulizio quasi vent’anni fa – di diffondere la conoscenza e lo studio delle radici storiche della professione ai medici iscritti all’OMCeO di Rimini e delle altre province della Romagna.

Nonostante l’esistenza di prestigiose Società nazionali e internazionali (fra cui la SISM), negli ultimi decenni lo studio della storia della medicina è rimasto spesso confinato a livello universitario o specialistico; inoltre, l’utilizzo delle tradizionali fonti letterarie e documentali è stato via via affiancato da tecniche più scientifiche quali l’antropologia, la paleopatologia, la biologia molecolare e la paleogenetica che hanno aperto nuovi e più affascinanti orizzonti.

Nel ricordo di Adalberto Pazzini – nato a Roma ma di origini verucchiesi, considerato il rifondatore, in Italia e all’estero, degli studi storico-medici nel XX secolo – la Scuola di Storia della medicina desidera pertanto sensibilizzare ed educare i medici “militanti” alle straordinarie e sempre nuove scoperte di questa disciplina, nella consapevolezza che «quel che oggi si crede, è solo un momento della storia» (A. Pazzini).

Così si apre lo Statuto della Scuola di Medicina di Rimini.

Di seguito il documento completo:  pdf DE CAROLIS Statuto scuola di storia della medicina (40 KB)

torna all'inizio del contenuto