L'ENPAM, l'Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza, ha stanziato un assegno fino a 5mila euro per i medici e i dentisti che fanno libera professione e che sono stati contagiati da Covid-19.

Una nuova misura che la Fondazione intruduce per estendere ulteriormente gli aiuti messi in campo a seguito dell’emergenza sanitaria.

Il provvedimento ha ricevuto il via libera dai Ministeri vigilanti e si può ora fare domanda.

Gli importi

Gli importi del sussidio sono proporzionali sia allo stato di malattia, sia all’aliquota contributiva con cui gli iscritti versano i contributi di Quota B.

Sono stati predisposti tre livelli di gravità della malattia con il conseguente aumento proporzionale della somma.

La forma più lieve, con isolamento obbligatorio per positività al Covid prevede un assegno di 600 euro, quella intermedia con ricovero ospedaliero, inclusa la degenza in terapia subintensiva prevede un assegno di 3.000 euro, sino al livello massimo di severità della patologia con il ricovero in terapia intensiva (5.000 euro).

Nell’ipotesi in cui, dopo la presentazione della domanda, si dovesse verificare un aggravamento delle condizioni di salute del malato, con l’integrazione della richiesta si potrà poi avere un conguaglio della somma. 

Le somme indicate sono riferite ai contribuenti che pagano la Quota B intera. Per chi ha scelto la Quota B ridotta (la metà o il 2 per cento) l’indennità è riproporzionata.

Gli importi del sussidio per i pensionati corrispondono alla metà di quelli stabiliti per gli iscritti attivi.

Non è previsto, tranne che per i pensionati, un limite di reddito familiare per poter ricevere l’indennità.

I requisiti

I requisiti richiesti per avere accesso alla richiesta del bonus sono:

  • essere in regola con i contributi
  • aver avuto un reddito libero professionale nel 2019 soggetto alla Quota B (e averlo dichiarato nel modello D 2020)

Eccezioni sono previste per i neo-contribuenti. 

La Domanda

La domanda dovrà essere inoltrata tramite area riservata del sito dell'ENPAM, allegando un documento che certifichi lo stato di malattia o il ricovero in ospedale.

Per chi è impossibilitato a fare domanda (per esempio è ricoverato per Covid) oppure nel caso in cui l’iscritto sia deceduto e i familiari vogliano chiedere il sussidio, verrà predisposto un modulo cartaceo.

Per maggiori informazioni visita il sito dell'ENPAM

torna all'inizio del contenuto